How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System The Handyman Syndrome

You are searching about How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System, today we will share with you article about How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System was compiled and edited by our team from many sources on the internet. Hope this article on the topic How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System is useful to you.

The Handyman Syndrome

Ho lavorato con dozzine di appaltatori e, con poche eccezioni, hanno tutti sofferto di quella che io chiamo la “sindrome del tuttofare”. Questa condizione, tuttavia, non è limitata ai soli artigiani e commercianti, sebbene sia particolarmente diffusa in quel settore. Questo è solo un modo più specifico per illustrare l’immagine di E-Myth delle tre personalità all’interno di un imprenditore: il tecnico, il manager e l’imprenditore. Rispettivamente e detto semplicemente, l’agente, il pianificatore e il sognatore. La sindrome del tuttofare è un esempio particolarmente evidente di come la fusione con la persona del tecnico causi seri problemi aziendali.

Il mito imprenditoriale, il mito secondo cui gli imprenditori sono imprenditori quando in realtà sono di solito tecnici che hanno avuto “crisi imprenditoriali” è particolarmente interessante da applicare ai Solopreneurs. Queste sono persone che in alcuni casi sono così puramente tecniche che non hanno ancora avuto il loro sequestro, e quindi sono alcuni degli imprenditori più fusi con i tecnici in circolazione. Il loro manager e/o imprenditore interiore, infatti, non ha molto spazio per esprimersi.

Molte persone sono contente di questo e ovviamente va bene, ma sfortunatamente troppo spesso non vedono l’effetto che la loro mentalità da tecnico ha sugli altri aspetti della loro pratica quando non martellano chiodi, posano piastrelle o incorniciano muri. Questo articolo esplorerà le conseguenze della mentalità tecnica nei commercianti, soprattutto ma non solo nei Solopreneurs.

Uso deliberatamente il termine tuttofare perché ha una sorta di connotazione non sofisticata che ha lo scopo di offendere silenziosamente un commerciante esperto. È uno stimolo per aiutarti a scoprire che sei più di questo. Suggerisce qualcuno che ha capacità limitate: qualcuno che può riparare una presa ma non ricablare una casa, riparare un sistema di irrigazione ma non installare nuovi impianti idraulici, installare una nuova serratura ma non piallare una porta per una perfetta aderenza. Hai capito. Ma queste sono solo le competenze connotate dal tuttofare. Parlo della mentalità del tuttofare, e questo è molto più importante, perché è a monte di tutte le sue capacità. Il modo in cui pensiamo e siamo è sempre a monte di ciò che facciamo, e quindi la più grande leva per il cambiamento è nei domini del pensiero/essere.

La mentalità del tuttofare è un acquirente di ordini. Digli cosa fare e lui va a lavorare. Dategli gli strumenti e il luogo di lavoro e la sua testa è giù. Potrebbe avere un annuncio sulle pagine gialle, ma aspetta che squilli il telefono. Ha clienti passati, ma non ha le loro informazioni di contatto o una mailing list. Se hanno bisogno di lui, si dice, chiameranno. Inoltre, si tiene impegnato con nuovi clienti, nuovi lavori e nuovi ordini da accettare.

Ha pensato di assumere un assistente, ma sembra un lavoro impegnativo. Dovrebbe essere in grado di contare su un flusso costante di entrate molto più alte di quelle che ha ora. Non è sicuro di quanto sia, o anche di come lo capirebbe. Non è molto a suo agio con Excel. Inoltre, è impegnato a lavorare e alla fine della giornata lavorativa è troppo stanco per fare progetti per il futuro. Chissà cosa porterà il futuro?

Le chiamate continuano ad arrivare, gli ordini continuano ad arrivare. Assumere qualcuno non farebbe che complicare le cose: tasse sui salari, compenso operaio, assicurazioni, gestione. Ci pensa a volte con il caldo di 100 gradi, o quando deve strisciare sotto una casa, ma alla fine della giornata, dopo un lavoro ben fatto, sembra che non ne valga la pena. Per lo più, è semplicemente troppo impegnato per sognare, figuriamoci pianificare.

Questa non è solo la storia di un falegname. È la storia di quasi tutti i Solopreneur, e spesso si applica ancora a qualcuno che ha uno o due dipendenti. Senza una visione di dove sta andando l’attività/pratica, senza un piano di ciò che è il prossimo, il tuttofare è destinato ad andare ovunque soffi il vento. Senza un piano, non c’è direzione se non qualunque cosa sorga.

Naturalmente, qualsiasi Solopreneur che desideri rimanere piccolo ha sicuramente questa scelta e questo non è un giudizio in merito. Il problema è quando la mentalità da tuttofare di una persona del genere si insinua in domini che limitano le sue opportunità, il suo successo e la sua realizzazione. Guardiamo….

La differenza tra un appaltatore generale di successo e un tuttofare non è nelle dimensioni, nell’ambito o nel volume. È in atteggiamento. Nelle vendite, il tuttofare è un addetto agli ordini. Il GC è un consulente esperto. Il tuttofare, spesso umile, laborioso e mansueto, si sente grato di avere l’opportunità di lavorare a casa di qualcuno. Spesso non possiedono una casa quando hanno appena iniziato. Il tuttofare è timido a casa del cliente e non si guarda intorno. Se lo fanno, lo fanno solo con gli sguardi, rimanendo concentrati sul lavoro da svolgere. Il GC chiedeva un tour e si prendeva il suo tempo.

Il GC entra rispettosamente nella casa del cliente, ma non ha paura di occupare spazio. Si guardano intorno. Sono esperti di artigianato e non ne sono timidi. Notano le cose e fanno commenti. Notano che la porta non si adatta perfettamente alla soglia quando entrano. Notano che le finestre hanno almeno trent’anni. Notano il rubinetto della cucina che perde. Ma quando fanno commenti, hanno un rapporto con il proprietario della casa che lo fa sembrare utile, non critico.

“Questa porta ti dà molto fastidio?”

“Queste vecchie finestre a vetro singolo ti costano un po’ di soldi, eh?”

“Ho un ottimo idraulico, se vuoi che mi occupi di quella perdita per te.”

Per il GC ogni cantiere è un catalogo di opportunità e di lavoro. Per il tuttofare, è un luogo in cui devono chiedere il permesso di fare qualsiasi cosa diversa dal motivo per cui sono stati chiamati in primo luogo. Il consulente esperto di GC sa che il proprietario della casa potrebbe non avere idea di quanto possa essere semplice o economico riparare quel rubinetto o quella porta. Il GC sa che forse l’uomo di casa è timido al riguardo; forse ha provato a ripararlo da solo e ha fallito. Forse ha installato lui quel rubinetto e non è riuscito a rivederlo.

Chi lo sa? Il CG è abbastanza fiducioso da porre domande e dare suggerimenti; insomma, perché capisce il valore che porta in tavola. Il GC è felice di prendere una nuova rondella dal suo camion e installarla per te in un paio di minuti, perché sa che potrebbe averti infastidito per mesi. Forse è stata anche la scintilla del conflitto nel matrimonio del proprietario della casa.

Nel frattempo, il tuttofare si occupa tranquillamente dei suoi affari. È concentrato sul lavoro a portata di mano, non sulle decine di opportunità che lo circondano. Il GC ha una visione di come potrebbe essere la casa se gli venisse concesso il tempo e il budget. Il tuttofare si concentra sul finire il lavoro, essere pagato e passare al lavoro successivo.

Il tuttofare fa un’offerta verbale, o un’e-mail organizzata in modo approssimativo, o qualcosa di ben scritto a mano su carta a righe. Il GC presenta una proposta che copre esattamente lo scopo del lavoro, il costo esatto ed entro quando sarà completato. Ogni componente del lavoro è suddiviso in modo che il cliente possa confrontare le mele da applicare e/o rimuovere parti del lavoro per ridurre i costi. È digitato. Viene consegnato di persona o almeno con una telefonata successiva.

Il tuttofare dice quando si presenterà e si presenta 15-20 minuti dopo. Il GC è puntuale, ogni volta esattamente come promesso. Il tuttofare fa l’offerta e aspetta. Il GC segue perché vuole il lavoro e vuole sapere perché non è stato scelto per farlo. È interessato al miglioramento continuo, non solo al continuo impegno. Si preoccupa del suo impatto sulle persone e quindi chiederà in modo proattivo al cliente perché è stato o non è stato scelto, perché è disposto ad accettare le critiche e lavorarci sopra. Il tuttofare ha la testa sepolta nella sabbia.

Hai capito? Questo esempio di vendita è solo uno dei tanti modi in cui la mentalità del tuttofare paralizza la crescita di quella che altrimenti potrebbe essere una fiorente attività.

Ciò di cui si tratta veramente è l’incapacità per una persona fusa con i tecnici di mantenere un pensiero contestuale più grande. L’adempimento del cliente è un contesto, la relazione con il cliente è un contesto, interagire con un cliente sulle possibilità richiede una riflessione più ampia. Mantenere questo tipo di contesto richiede fiducia e la volontà di affermarsi come autorità su un argomento.

La mancanza di fiducia nei lavoratori qualificati è tragica. Forse è perché mancano dell’istruzione che hanno molti professionisti “colletti bianchi” e quindi si vergognano. Forse è perché guidano camion invece di macchine eleganti. Forse non andavano bene a scuola perché avevano bisogno di imparare con le mani. Non lo so.

Quello che so è che ho visto molti operai esperti eseguire magie. Possono tagliare le cose per adattarle esattamente. Voglio dire esattamente. Possono assemblare le cose in modo che non perdano, vadano in cortocircuito o non funzionino la prima volta. Sanno dove applicare l’olio per fermare il cigolio. Possono dipingere linee rette di rasoio senza mascherare e coprirlo in una mano. Sanno cosa c’è che non va nel tuo motore solo ascoltando. Sanno cosa c’è che non va nella tua fornace annusando. Possono vedere la differenza tra 7/16 e 3/8 e risparmiarsi trenta minuti nel negozio di ferramenta grazie a ciò.

Devono pensare che questa roba sia normale. Non devono sapere quanto sia incredibilmente difficile, frustrante e dispendioso in termini di tempo per la persona media fare questo genere di cose. Come gli insegnanti, sono poco riconosciuti e sottopagati. Queste persone tengono le nostre luci accese, la nostra acqua corrente e le nostre case calde e molti di loro si vendono poco ogni giorno. Darei volentieri via la mia costosa istruzione per avere le conoscenze per costruire una bella casa, dalle fondamenta al tetto.

Per quanto abili siano nel contenuto del loro lavoro, però, la mentalità del tuttofare li trascina verso il basso e li mantiene piccoli. Hanno le competenze per svolgere il proprio lavoro, ma non la minima idea di come gestire un’impresa. Il tuttofare non vede la necessità di una strategia di marketing, o di una visione strategica, o di un budget mobile di 36 mesi, oa volte anche di un contratto standard. Per il tuttofare, non sembra così importante. Il lavoro continua a venire, dopo tutto.

Ma alla fine qualcosa andrà storto. Il flusso di cassa è un problema perché non esisteva un meccanismo di monitoraggio. Un cliente si rifiuta di pagare qualcosa perché non hai creato un ordine di modifica. Il lavoro si prosciuga perché non hai un piano di lead generation e il mercato si sposta in un modo che non avevi previsto. Alla fine accadrà qualcosa perché allo stesso modo sei responsabile di avere le capacità tecniche per svolgere il tuo lavoro, se lavori per te stesso sei responsabile di avere le capacità imprenditoriali per mantenere il contesto della tua organizzazione.

Questo è empiricamente ovvio. Forse non te ne rendi ancora conto, ma se lavori per te stesso sei responsabile di molte cose al di là del contenuto del tuo lavoro. Questioni fiscali e di responsabilità, licenze, assicurazioni, diritto del lavoro, diritto dei contratti, complessità del prestito di denaro, P&L e analisi del flusso di cassa, budgeting, costo del lavoro, gestione dei crediti, scrittura di testi pubblicitari, monitoraggio della generazione di lead, strategia di vendita, script di presentazione, organizzazione strategia, e così via. Alcune di queste cose le devi fare, altre puoi cavartela senza farle, ma sei responsabile di tutto ciò.

In realtà è più semplice che sapere come costruire una casa. È difficile quasi quanto la maggior parte dell’istruzione superiore. La differenza è che è rilevante per la tua attività e la tua vita ogni giorno.

Sei già un maestro del tuo mestiere. Bravo! Veramente. È incredibile quello che fai. Potresti insegnarmi come piastrellare un bagno, incorniciare una casa, annusare il rame o il muro a secco di fango. Sei un esperto nel tuo mestiere. Ma sei un esperto nel business stesso? Riesci a vedere che devi essere un maestro anche in questo regno? Può essere appreso proprio come qualsiasi altra cosa. Non è scienza missilistica. Riesci a vedere quante opportunità e problemi mancati derivano non da ciò che manca nelle tue capacità commerciali, ma dalle tue capacità imprenditoriali?

In qualità di imprenditore, sei responsabile di qualcosa di più che essere semplicemente un maestro del tuo mestiere, devi cercare di diventare un maestro del business stesso. Altrimenti, sei destinato a rimanere un tuttofare per sempre, indipendentemente dal tuo mestiere.

Video about How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System

You can see more content about How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System on our youtube channel: Click Here

Question about How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System

If you have any questions about How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System, please let us know, all your questions or suggestions will help us improve in the following articles!

The article How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System was compiled by me and my team from many sources. If you find the article How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System helpful to you, please support the team Like or Share!

Rate Articles How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System

Rate: 4-5 stars
Ratings: 6968
Views: 69943512

Search keywords How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System

How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System
way How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System
tutorial How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System
How Does A Job-Costing System Differ From A Process-Costing System free
#Handyman #Syndrome

Source: https://ezinearticles.com/?The-Handyman-Syndrome&id=4829619

Related Posts

default-image-feature

Which Of The Following Is A Type Of On-The-Job Training Dance Teacher Jobs – Critical Elements of the Job

You are searching about Which Of The Following Is A Type Of On-The-Job Training, today we will share with you article about Which Of The Following Is…

default-image-feature

How To Write A Thank You Email Interview Site Job-Hunt.Org Interview With Jayel Gibson, Author of "The Wrekening – An Ancient Mirrors Tale"

You are searching about How To Write A Thank You Email Interview Site Job-Hunt.Org, today we will share with you article about How To Write A Thank…

default-image-feature

How To Write A Thank You Email Interview Site Job-Hunt.Org Job Placement Officer Cover Letter

You are searching about How To Write A Thank You Email Interview Site Job-Hunt.Org, today we will share with you article about How To Write A Thank…

default-image-feature

Does Being Exhausted From Doing 2.Jobs Good For Ur.Mental Health Health and Fitness Tips That Keeps You Going (1)

You are searching about Does Being Exhausted From Doing 2.Jobs Good For Ur.Mental Health, today we will share with you article about Does Being Exhausted From Doing…

default-image-feature

Activity Based Costing Can Be Used With Job-Based And Process-Based Cut Costs With Fleet Maintenance Software

You are searching about Activity Based Costing Can Be Used With Job-Based And Process-Based, today we will share with you article about Activity Based Costing Can Be…

default-image-feature

How.Long.Does.It Take.To Hear Whether You Got The Job Is Jealousy Affecting Your Relationship? Get Guidance for This Common Relationship Problem

You are searching about How.Long.Does.It Take.To Hear Whether You Got The Job, today we will share with you article about How.Long.Does.It Take.To Hear Whether You Got The…